Fase D

By Pietropaolo Morrone on 29 dicembre 2015 — 1 min read

Buona scuola: Fase D. Assunti i precari esclusi nelle fasi precedenti. Innovative modalità di pagamento degli stipendi.

Al via l’attesa “Fase D”, fiore all’occhiello del piano straordinario di assunzione dei precari nella scuola. Nei prossimi giorni, il Miur invierà le proposte di stabilizzazione.

La straordinaria novità, rispetto alle fasi precedenti, consisterà nelle modalità di pagamento degli stipendi. In particolare, saranno gli alunni ad occuparsene, a loro discrezione, attraverso offerte in monetine (frazioni della paghetta, per gli alunni più generosi), avanzi di merendine, pizzette, videogiochi obsoleti e console da rottamare (PlayStation, Sega Master System, XBox), vestiti e scarpe usate o che non calzano più; tutto questo materiale potrà essere usato oppure opportunamente venduto dai novelli insegnanti, con notevoli benefici ecologici.

Si ritiene altresì che la misura permetta di migliorare il livello di produttività della scuola, secondo quello che è già diventato il tormentone del momento, nel mondo degli alunni: se mi promuovi ti pago.


 

L’icona è tratta da www.flaticon.com al link

Posted in: Cultura

Leave a comment

Commenta…

e per finire…

Il difficile non è scrivere, ma riscrivere, smembrare, sbudellare un testo e rimetterlo insieme in modo che diventi più vivo di prima. Se hai qualcosa da dirmi contattami via email. © PIETROPAOLO MORRONE — tutti i diritti riservati